Attualmente sono cinque cantieri attivi, due sul territorio italiano e tre sul territorio austriaco. Cliccando su un lotto potrete visualizzarne la descrizione, la planimetria e la galleria fotografica.
Gli stati di avanzamento delle singole opere di galleria nei rispettivi lotti di costruzione vengono aggiornati regolarmente. Una rappresentazione grafica mostra il rispettivo stato di avanzamento lavori.

Lotto H21 - Gola del Sill

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO LAVORI

I lavori nel lotto denominato H21 "Gola del Sill", la cui durata prevista da agosto 2020 a dicembre 2024, comprende la realizzazione del collegamento tra la Galleria di Base del Brennero e la stazione centrale di Innsbruck. Nell'ambito di questo lotto si provvederà alla costruzione di una tratta di 600 m e di numerose altre opere, nonché all'esecuzione di interventi di ingegneria idraulica. I costi di costruzione per questa sezione sono stimati a 59,5 milioni di euro, i lavori saranno eseguiti dall'impresa Porr Bau GmbH Kematen.
A differenza degli altri lotti di lavori nell'area di progetto austriaca, perlopiù realizzati in sotterranea, il lotto della Gola del Sill sarà realizzato in gran parte all'aperto. Nello specifico, il lotto della "Gola della Sill" è costituito da una parete di sostegno lunga circa 200 m, una galleria artificiale di circa 130 m, due cavalcavia ferroviari sul torrente Sill, il portale nord della Galleria di Base del Brennero, nonché una sezione di galleria lunga da 120-130 m. Nonostante la tratta sia relativamente breve, questo lotto lavori prevede interventi costruttivi molto complessi.
La tratta si snoda attraverso la Gola del Sill che, poiché stretta, è anche complessa dal punto di vista logistico-costruttivo. Le zone limitrofe sono caratterizzate da numerose infrastrutture, come l'Autostrada della Valle dell'Inn A12, l'Autostrada del Brennero A13, la centrale elettrica Untere Sill delle aziende municipalizzate "Innsbrucker Kommunalbetriebe", il museo "Tirol Panorama", nonché la linea ferroviaria storica di ÖBB con la galleria "Berg Isel".

L'area della stretta gola del torrente Sill, in gran parte preservata nel suo stato naturale, è un una meta molto frequentata dagli abitanti di Innsbruck ed è raggiungibile attraverso una rete di sentieri escursionistici. Per garantire l'accesso alla Gola del Sill anche durante i lavori, è stato allestito un sentiero escursionistico alternativo. Per migliorare l'orientamento è stata inoltre installata una segnaletica indicante i percorsi ed in più punti strategici nelle vicinanze del cantiere sono stati sistemati dei pannelli informativi.

Sul campo lavori è già stato realizzato il ponte di accesso sul Sill, lungo 42 m, il vecchio ponte è stato demolito, è stata messa in sicurezza la scarpata nel Viller Berg per la realizzazione del portale nord di BBT ed è stata completata la stabilizzazione del versante per la costruzione del muro di sostegno per la nuova linea.

Alla fine di ottobre 2021 ha avuto luogo il primo colpo simbolico di piccone della canna principale ovest verso sud. Nel novembre 2021 è iniziata lo scavo in tradizionale nel futuro imbocco nord.

OPERE ATTUALMENTE IN CORSO

  • Lavori di asporto del versante nel Bergisel per la realizzazione della Galleria Silltal
  • Stabilizzazione della scarpata per la realizzazione della Galleria Silltal
  • una parete di sostegno lunga ca. 200 m ed alta 9 m, poggiante su pali trivellati

Lavori previsti

Le opere previste in questa sezione costruttiva comprendono, da nord a sud:

  • la galleria preliminare "Silltal" attraverso il monte Bergisel, lunga circa 130 m, realizzata in parte in artificiale e con fondazione su pali
  • due ponti ferroviari lunghi 50 m ciascuno per i binari est e ovest sul torrente Sill; il ponte del binario est viene realizzato come ponte in acciaio con struttura a graticcio, quello del binario ovest con una sovrastruttura chiusa.
  • il portale nord dell'opera BBT
  • il ponte a campata con filigrana sul torrente Sill, lungo 55 m, parte integrante della rete di percorsi escursionistici della Gola del Sill

Un aspetto fondamentale del lotto lavori è garantire il passaggio della fauna ittica del Sill. Lo stramazzo AGA all'ingresso della Gola di Sill, con un'altezza di caduta di circa 8 m, è stato rimosso e sostituito da una rampa lunga circa 350 m con un solco di profondità a meandro. Durante questi interventi d'ingegneria idraulica, il corso del torrente è stato spostato di circa 8 m ad est, in modo da guadagnare spazio sufficiente sul lato ovest per ospitare la parete di sostegno e la nuova linea a doppio binario che si sviluppa qui. Le scarpate ripariali sono state realizzate in modo tale da garantire sicurezza in caso di piena e stabilità a lungo termine e sono state sottoposte a rinaturalizzazione.

Alla fine dei lavori, un'adeguata rinaturalizzazione e il ripristino della configurazione originaria del terreno permetteranno una riqualifica della frequentata meta escursionistica.

DATI SULL’AVANZAMENTO (31/05/2022)

Galleria principale est (completata)
Avanzamento
120 m
Lunghezza
120 m
Sezione trasversale
100 m²

Galleria principale ovest (completata)
Avanzamento
130 m
Lunghezza
130 m
Sezione trasversale
100 m²
Panoramica con stato delle opere
Galerie

Lotto H41 - Gola del Sill-Pfons

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO

A metà gennaio 2022 è partito la cantierizzazione di questo lotto di costruzione. Il 7 luglio 2022 sono iniziati i lavori di scavo in direzione di Innsbruck.

Il lotto di costruzione H41 Gola del Sill - Pfons si trova nell'area settentrionale del BBT tra la Gola del Sill nei pressi di Innsbruck e la località di Pfons. Come accesso principale viene utilizzata la discenderia di Ahrental, già realizzata con il lotto di prospezione E41 "Ahrental". I lavori nel lotto vengono eseguiti sulla base dei lavori del precedente lotto H33 "Tulfes-Pfons".
L'aggiudicazione del lotto di costruzione H41 "Gola del Sill- Pfons" è avvenuta il 17/11/2021 a favore dell'ATI H41 Sillschlucht-Pfons, composta dalle società Implenia Österreich GmbH, Implenia Schweiz AG, Webuild S.p.A, csc costruzioni sa. L'importo offerto dall'associazione di offerenti è pari a 651 milioni di euro.
Nell'ambito di questo lotto costruttivo entro l'estate 2028 verranno realizzati, complessivamente, circa 22,5 km di galleria principale e 38 cunicoli trasversali di collegamento, lunghi complessivamente circa 2,3 km. Per continuare a garantire che l'intero progetto progredisca nel modo più rapido possibile, sono stati aggiunti tre km di gallerie principali nell'area di progetto "Gola del Sill-Pfons", confinante con il futuro lotto di costruzione H53 "Pfons-Brennero".

I lavori comprendono le seguenti opere:

  • Scavo rimanente della fermata di emergenza (FDE) Innsbruck
  • Scavo in tradizionale delle canne principali da Ahrental in direzione nord fino al punto di rottura del diaframma nel lotto di costruzione H21 "Gola del Sill" (lunghezza canna est: circa 2.331 m, lunghezza canna ovest: circa 3.415 m)
  • Scavo meccanizzato delle canne principali da Ahrental in direzione sud fino al limite di batteria del futuro lotto H53 "Pfons-Brennero" (lunghezza canna est: circa 8.108 m, lunghezza canna ovest: circa 8.346 m)
  • Lavori per la realizzazione del rivestimento interno delle due canne principali, ciascuna di circa 14,4 km, nella FDE di Innsbruck, del camerone trasversale di Ahrental, dei cunicoli trasversali, del cunicolo esplorativo, della galleria di accesso di Ahrental inclusi i cameroni di ventilazione di Ahrental e il pozzo di Patsch, la galleria di accesso alla FDE di Innsbruck, la discenderia nella gola del torrente Sill.
  • Parete divisoria della galleria di collegamento di Innsbruck e della carreggiata nei corridoi laterali (area di soccorso) delle gallerie di interconnessione di Innsbruck.
  • Realizzazione di un ponte sull'autostrada del Brennero A13, con una lunghezza di 69,4 m

Inoltre è stata messa a gara, in opzione, la seguente prestazione:

  • Restante rivestimento definitivo in calcestruzzo gettato in opera nel cunicolo di soccorso Tulfes

DATI SULL’AVANZAMENTO (17/08/2022)

Gallerie di linea SUD - Scavo meccanizzato
Avanzamento
0 m
Lunghezza
16.454 m
Sezione trasversale
85 m²
Gallerie di linea NORD - Scavo in tradizionale
Avanzamento
0 m
Lunghezza
5.746 m
Sezione trasversale
70 m²
Gallerie trasversali
Avanzamento
0 m
Lunghezza
2.260 m
Sezione trasversale
30-70 m²
Fermata di emergenza Innsbruck, scavo rimanente
Vortrieb
267 m
Länge
702 m
Ausbruchsquerschnitt
15-100 m²
Planimetria generale

Lotto H33 - Tulfes-Pfons

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO

Tutti i lavori nel lotto di costruzione in oggetto sono conclusi dalla fine di settembre 2021.

Questo lotto è stato affidato all'ATI Strabag SE / Webuild S.p.A. (già Salini-Impregilo) che nel corso dell'estate 2014 ha ricevuto l'incarico:

  • tempi di costruzione: 2014 - 2021
  • sezioni di galleria da scavare: 43,3 km
  • volume contrattuale: 491 mio euro

Il lotto si compone delle seguenti opere:

  • Cunicolo di soccorso Tulfes
  • Gallerie principali
  • Gallerie di interconnessione
  • Fermata di emergenza Innsbruck
  • Cunicolo esplorativo Ahrental-Pfons

LAVORI

Cunicolo di soccorso
Il cunicolo di soccorso è stato realizzato in parallelo alla circonvallazione ferroviaria di Innsbruck, per una lunghezza di 9,7 km e con una sezione di scavo di ca. 35 m². Lo scavo è stato effettuato in tradizionale con tre fronti di scavo contemporanei: da Tulfes verso ovest e dalla galleria di accesso di Ampass verso est e verso ovest. Il cunicolo di soccorso è stato ultimato nell'estate 2017.

Gallerie principali
Lo scavo delle gallerie principali è stato eseguito con metodo tradizionale, secondo il nuovo metodo austriaco per la costruzione di gallerie. In data 19.03.2015 il Commissario Europeo per i Trasporti Violeta Bulc ha ufficialmente avviato i lavori di scavo delle gallerie principali. Alla ceremonia erano presenti anche i Ministri ai Trasporti delle 7 regioni alpine (Austria, Italia, Germania, Svizzera, Francia, Liechtenstein, Slovenia). In questo tratto sono stati realizzati ca. 6 km di gallerie principali con una sezione di ca. 70 m².

Galleria d'interconnessione BBT - Circonvallazione di Innsbruck
Dall'estate 2015 sono stati eseguiti lavori su entrambe le gallerie d'interconnessione tra la Galleria di Base del Brennero e l'esistente circonvallazione di Innsbruck. Le gallerie d'interconnessione sono state scavate in tradizionale, con una sezione di ca. 115 m². Lo scavo è stato completato nella primavera 2017.

Cunicolo esplorativo
Il lotto lavori Tulfes-Pfons ha compreso la realizzazione del tratto di cunicolo esplorativo tra il nodo strutturale di Ahrental ed il territorio comunale di Steinach am Brenner. La fresa di scavo con gripper (TBM), lunga 200 metri, è stata avviata il 26/09/2015 e, fino al 06/07/2020, ha scavato ca. 16,7 km in direzione sud. Dalla esecuzione della rottura del diaframma, il lotto lavori è collegato al lotto Pfons-Brennero.

Riempimento della voragine "Iris"
Si tratta di una cavità apertasi nel corso dei lavori di scavo del cunicolo esplorativo in una zona di faglia. È stato necessario riempire la voragine attraverso iniezioni di malta cementizia a partire da un cunicolo d'iniezione al fine di escludere effetti negativi sull'intero sistema galleria. Nell'ambito di questi interventi di risanamento, le canne principali nella zona della faglia sono state scavate dal luglio 2020 a maggio 2021 anticipatamente per brillamento attraverso un intervento ausiliario dal cunicolo esplorativo per evitare ulteriori interferenze con l'arrivo successivo delle frese di scavo.

Panoramica con stato delle opere
Galleria

Lotto H52 - Hochstegen

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO

A febbraio 2022 è partito il lotto Hochstegen. Sono in corso le attività di cantierizzazione a Wolf. In data 4 maggio 2022 ha avuto luogo il primo colpo di piccone nel lotto di costruzione.

Il lotto di costruzione H52 "Hochstegen" nel comune di Steinach am Brenner è una parte del precedente lotto di costruzione H51 "Pfons-Brennero", che è stato nuovamente progettato. Questa precedente sezione di progetto è stata suddivisa in diversi lotti di costruzione al fine di garantire una prosecuzione dei lavori il più rapida ed efficiente possibile in termini di avanzamento complessivo del progetto. La galleria di accesso Wolf viene utilizzata come accesso principale.

Il lotto di Hochstegen si trova in una zona di faglia caratterizzata da condizioni geologiche estremamente complesse. Per circa 500 metri si trovano in prevalenza strati acquiferi di roccia carbonatica. Per questo motivo, i lavori di scavo in galleria in questa zona sono particolarmente impegnativi. L'incarico per i lavori nel lotto di costruzione H52 "Hochstegen" è stato conferito in data 15/12/2021 all'impresa Swietelsky Tunnelbau GmbH & Co KG . L'importo dell'offerta ammonta a circa 102 milioni di Euro, il tempo di costruzione stimato è di 23 mesi.

Il fulcro del lotto lavori è lo scavo del cunicolo esplorativo verso sud attraverso la cosiddetta "zona di Hochstegen", dove l'avanzamento avviene con la protezione di iniezioni impermeabilizzanti e di stabilizzazione preventive.

I lavori comprendono sostanzialmente le seguenti opere:

  • 1,2 km di cunicolo esplorativo in direzione sud
  • 2,6 km di gallerie principali in direzione sud
  • 0,6 km di gallerie di interconnessione
  • 0,3 km di cunicoli trasversali di collegamento

DATI SULL’AVANZAMENTO (24/08/2022)

Gallerie principali
Avanzamento
1-026 m
Lunghezza
2.600 m
Sezione trasversale
60-80 m²

Cunicolo esplorativo
Avanzamento
105 m
Lunghezza
1.200 m
Sezione trasversale
60 m²

Cunicoli traversali
Avanzamento
70 m
Lunghezza
600 m
Sezione trasversale
25-30 m²
Panoramica con stato delle opere

Lotto H53 - Pfons-Brennero

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO

La gara d'appalto per il lotto di costruzione H53 Pfons-Brennero è stata pubblicata il 19.01.2022.
Leggi di più...

Planimetria generale

Lotto H61 - Mules 2-3

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO

Nell'ambito del lotto costruttivo "Lineamento Periadriatico", nel periodo tra ottobre 2011 e luglio 2015, sono stati scavati 3,7 km delle gallerie principali e 1,5 km del cunicolo esplorativo e si è attraversato il cosiddetto Lineamento Periadriatico, una delle zone di faglia più significative dell'arco alpino. Con la conclusione di questo lotto si sono create le condizioni logistiche per affrontare il successivo lotto denominato "Mules 2-3".

Tale lotto è stato avviato a settembre 2016 ed è il più grande della Galleria di base del Brennero. Il lotto Mules 2-3 è stato affidato per 993 milioni di euro al raggruppamento costituito da Webuild S.p.A., Ghella S.p.A., Oberosler Cav Pietro S.r.l. (fino a giugno 2018), Cogeis S.p.A. e PAC S.p.A.

"Mules 2-3" si estende dal lotto costruttivo del "Sottoattraversamento Isarco", a sud, fino al confine di Stato. Nel corso di 7 anni saranno scavati 39,8 km di gallerie di linea e 14,8 km di cunicolo esplorativo, la fermata di emergenza di Trens con la relativa galleria di accesso, ed i cunicoli trasversali, che collegheranno le canne principali ogni 333 metri. Entro la fine del 2023 saranno dunque scavati ben 65 chilometri di gallerie nell'ambito di questo singolo lotto. Una volta terminato "Mules 2-3", tutti i lavori di scavo in territorio italiano saranno completati.

Il 24/11/2021, dopo 14 chilometri e 3,5 anni di scavo, nel cunicolo esplorativo verso nord, la fresa meccanica "Serena" ha raggiunto il traguardo al confine di Stato. È la prima volta che lo scavo delle canne della galleria dell'opera BBT raggiunge il Brennero, e ciò rappresenta un evento storico.

OPERE ATTUALMENTE IN CORSO

Fermata di emergenza di Trens
I lavori di scavo per la realizzazione del collegamento della galleria di accesso di Mules con la futura fermata di emergenza di Trens sono iniziati a dicembre 2016 e terminati a giugno 2020. La galleria è lunga 3,8 km, con una sezione di scavo di ca. 80 m2. Attualmente sono in corso i lavori di costruzioine della fermata di emergenza.

Gallerie principali
Dal 13 marzo 2017 sono di nuovo in corso i lavori di scavo delle canne principali in direzione nord. Dopo circa 0,8 km è stata completata la tratta di scavo con metodo tradizionale ed è stato avviato lo scavo con metodo meccanizzato tramite l'impiego di due TBM. Queste ultime scaveranno fino al confine di Stato.

In direzione sud, lo scavo in tradizionale è stato avviato il 3 aprile 2017. I lavori di scavo delle gallerie di linea sono terminati ad ottobre 2020.

DATI SULL'AVANZAMENTO (29/08/2022)

Accesso alla fermata di emergenza (completato)
Avanzamento
3.805 m
Lunghezza
3.805 m
Sezione trasversale
80 m²
Gallerie principali
Avanzamento
33.641 m
Lunghezza
39.856 m
Sezione trasversale
85 m²
Cunicolo esplorativo (completato)
Avanzamento
14.757 m
Lunghezza
14.757 m
Sezione trasversale
35 m²
Gallerie di sicurezza e logistica
Avanzamento
4.122 m
Lunghezza
6.930 m
Sezione trasversale
26-56 m²
Panoramica con stato delle opere
Galleria

Lotto H71 - Sottoattraversamento Isarco

INFORMAZIONI GENERALI SUL LOTTO

Il lotto più meridionale della Galleria di Base del Brennero, del valore di 301 milioni di Euro, è stato affidato a ottobre del 2014 al consorzio RTI Isarco s.c.a.r.l. composto da Webuild S.p.A. (già Salini-Impregilo), Strabag AG, Strabag S.p.A., Consorzio Integra e Collini Lavori S.p.A. Le opere di questo lotto collegheranno la Galleria di Base con la linea ferroviaria storica del Brennero e la stazione di Fortezza. Complessivamente saranno realizzati 4,5 km di gallerie principali e 1,2 km di gallerie di interconnessione con la linea ferroviaria esistente. 


La maggior parte dei lavori di questo lotto si svolge nel fondovalle, prevedendo una serie di interventi all’aperto tra cui rientra il consolidamento del terreno propedeutico allo scavo delle gallerie lungo questo tratto, composto prevalentemente da sedimenti fluvio-glaciali non compatti. Questi interventi di consolidamento del terreno consistono nella tecnica del cosiddetto jet grouting.

Nell’ambito di questo lotto saranno sottoattraversate l’autostrada del Brennero A22, la strada statale SS12, la linea ferroviaria esistente e in particolar modo il fiume Isarco. Per sottoattraversare il fiume sarà utilizzata anche un’altra particolare tecnica di consolidamento del terreno: il congelamento.

In seguito al consolidamento del terreno con la tecnica del jet grouting, sono stati scavati 4 pozzi tramite i quali è possibile raggiungere la quota del tracciato della gallerie, ad una profondità di circa 20-25 metri, da cui sono stati avviati gli scavi in sotterraneo, in direzione nord, con metodo tradizionale.

OPERE ATTUALMENTE IN CORSO

Fino alla fine del 2016, nell'ambito dei c.d. lavori propedeutici, si è proceduto allo spostamento della strada statale SS12, alla costruzione di un ponte sull'Isarco, un ponte sul Rio Bianco e di un sottopassaggio della linea ferroviaria del Brennero, nonché un collegamento diretto con l'autostrada. Questi lavori hanno dunque permesso di creare lo spazio necessario nel fondovalle per posizionarvi il cantiere e poter eseguire i lavori. Inoltre, il collegamento diretto con l'autostrada permette di evitare il transito dei mezzi attraverso le località della zona.
Nell'attuale fase di costruzione (fase principale dei lavori) sono stati realizzati i 4 pozzi che permettono l'accesso ai fronti di scavo delle gallerie del sottoattraversamento dell'Isarco. Inoltre, partendo dalla galleria di accesso in orografica destra della valle, è in corso lo scavo in tradizionale dell'interconnessione con la linea storica (binario pari) e delle gallerie principali. Nel frattempo tutte e quattro le canne sono state scavate sotto il fiume Isarco. Con la rottura del diaframma in data 19 maggio 2022 si è finito di scavare le canne principali nel lotto di costruzione Sottoattraversamento Isarco. I lotti "H61 Mules" e "H71 Sottoattraversamento Isarco", una volta divisi, sono ora uniti.

DATI SULL'AVANZAMENTO (24/08/2022)

Gallerie principali (già completati)
Avanzamento
4.478 m
Lunghezza
4.478 m
Sezione trasversale
60-150 m²
Gallerie di interconnessione
Avanzamento
1.188 m
Lunghezza
1.569 m
Sezione trasversale
60-80 m²
Cunicoli trasversali
Avanzamento
128 m
Lunghezza
170 m
Sezione trasversale
35-45 m²
Galleria di accesso (già completata)
Avanzamento
164 m
Lunghezza
164 m
Sezione trasversale
65 m²
Panoramica con stato delle opere
Galleria