Collaudata la fresa “Lilia” per la Galleria di Base del Brennero

A Schwanau, in Germania, presso la Herrenknecht AG è stata formalmente collaudata la prima di due frese meccaniche (TBM) per il lotto costruttivo H41 Gola del Sill-Pfons della Galleria di Base del Brennero.

La TBM a singolo scudo, con un diametro di perforazione di 10,37 metri, una lunghezza di circa 160 metri e un peso di 1.440 tonnellate (compreso il back-up) verrà battezzata col nome di "Lilia". Dopo il collaudo in fabbrica, la macchina verrà montata e trasportata fino al camerone di montaggio di Ahrental, a sud di Innsbruck. A fine gennaio 2023 inizierà la fase di montaggio. Nella primavera 2023, dopo essere stata rimontata, la "fabbrica nella montagna" Lilia partirà dal camerone di montaggio di Ahrental e si muoverà verso sud, percorrendo circa 8,1 chilometri di scavo nella "galleria principale est", il cui confine si spinge fino al comune di Navis.

"Un nome per la TBM"

Trovare il nome per la TBM questa volta è stata una sfida davvero speciale, svolta in collaborazione con la scuola elementare St.Peter-Ellbögen, che si trova nei pressi di questo lotto. Dopo la nostra richiesta, la direttrice, gli insegnanti e gli alunni hanno collaborato con grande entusiasmo. Il progetto BBT è stato spiegato durante una lezione di scienze, ed è stato dedicato del tempo al tema delle gallerie. La grandezza del progetto della Galleria di Base del Brennero ha impressionato gli alunni, curiosi di scoprire di più su un tema così appassionante. Infine, abbiamo cercato insieme un nome per la TBM: ogni bambino ha espresso il proprio voto all'interno di una rosa di cinque nomi, e alla fine proprio il nome "Lilia" è risultato vincitore. I bambini e gli insegnanti sono oggi entusiasti di essere parte di un'opera così "straordinaria e significativa".